Lady in red

settembre 15, 2009

Stasera sono
Spettatrice solida di un tempo liquido
E la pioggia mi si sbriciola sulle labbra
Mentre i sensi rimangono imprigionati all’interno.
Tutto cambia, vedi?
E restano solo le scie di profumi diversi
Le carezze cercate
E quelle evitate a forza, appena tirate,
scivolate dentro accordi di sapori diversi.
Ho un nodo in qualche pezzo del corpo:
nello stomaco quando mi abbracci
negli occhi quando li sfiori
nelle orecchie quando mi parli
Affondo gli occhi nella finestra
È da tempo ormai che non mi domando dove sei
Hai lasciato il tuo nome scritto in nero a sigillare i miei sogni
E delle mille cose che non so di te
Vorrei conoscere se ami il mare, se giochi con la sabbia affondando i piedi,
se ti piace la torta di mele, se sogni, se hai smesso di farlo.
Se quando sorridi a labbra strette e ti si riempiono le guance, sai di essere bello.
Oppure non te ne importa nulla.
Mi addormento contando al rovescio
10, le mie dita
9, i libri sul comodino
8, i passi che ti separano da me
7, quaderni da scrivere
6, dolori da dimenticare
5, giorni che mi separano dal viaggio
4, promesse dimenticate
3, parole da dedicarti
2, anime da accudire
Una.
Piccola ombra di luce.

[scusate per la lunga assenza. ho aggiornato tutte le note non pubblicate in data 15 settembre]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: