les bruits de la nuits

febbraio 6, 2009

stasera leggo Prévert ,

andando in giro per la stanza

a piccoli passi

bisbiglio le sue parole

e,senza pietà,

sveglio la notte.

 

stasera la notte mi sussurra Prévert

-usa una voce ch’appartiene al passato-

la voce di una pena tutta nuova.

why don’t you

malgrado il vento d’inverno che entra nella tua stanza

attraverso le finestre che lasci sempre aperte

come and stay?

noncurante della vita che passa e ci chiede di cambiare

e ci lascia chiusi in una gabbia di ferro che divora i contorni del mio letto disfatto.

 

non rispondere.

torna pure a dormire sui tuoi due guanciali

mentre io divorerò sbronza, in qualche corridoio,

quest’aurora dalle dita di fata.

good night

V.

Una Risposta to “les bruits de la nuits”

  1. _Virgin said

    Davvero profonda.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: