il prezzo del silenzio

novembre 27, 2008

Grido al vento perché ho sbagliato tasto

perché ho sbagliato il suono, la melodia, le andate e i ritorni.

Perché mi sono nascosta nei giardini proibiti

sola, con l’unico fine di provare un po’ di silenzio.

Tra l’ottava di una notte e quel buco nel cielo

ero lì

nel centro

a sentire anche l’ultima tempesta divenire liquida

a veder svanire anche l’ultima spezzata intimità. ancora tremante.

e se abbasso gli occhi, percepisco il tonfo. profondo come questo doppio tormento.

mi chiedo se mai uscirò da questa prigione immateriale, mi chiedo come posso

toccare quel nodo-che mi taglia in due il respiro-senza complicarlo.

Liberatemi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: