Pioggia.senza senso.senza te.

novembre 13, 2008

piove.

sulle grate della finestra, sui vetri appannati della macchina

tutto muta e nulla è più come prima

non ci si guarda più negli occhi.

se si ama lo si fa per sbaglio, e subito la voglia di fuggire

e non c’è uscita, come in un castello trasparente,

e ci si trova a difendere un terreno di cui non sei padrone.

e sei geloso delle parole.

vorresti escludere tutti.

restare noi.

ma non puoi farlo.

ed assisti impotente al silenzio che si fa strada, perchè così dev’essere.

ti scopri ad attendere la sera

ma non la preghi più di farti guarire

non è così importante.

invece urli con tutta l’anima

il suo nome

stupida.

perchè è solo un nome, uguale tra altri mille.

non è nulla che si possa spiegare

se non come l’unica cosa che ti da’gioia

se non come Aria

se non come Voce.

e vorresti solo farti polvere

sperando che qualcuno ti raccolga.

stupida rimani. intontita. chiusa in quell’abbraccio che si fa patina liscia.

tutto questo ti basta per pensare a domani:

illuderti

di sentire la sua voce che ti chiama

da dietro,

assonnata,

amore.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: