Odio Por Amor

ottobre 23, 2008

l’idea era stabile:

creare un tempo per sempre lineare,

far variare le emozioni e i significati,

destabilizzarli per invertire i ruoli

-la carne è la carne e la tua è come la mia.-

se quel giorno in passato

provavo qualcosa diverso dall’indifferenza

diverso dal non ricordo

allora quel giorno ha dei determinati attributi emozionali

belli brutti indefiniti paradossali

io li cambio

e genero di sana pianta un passato nuovo

o diverso dall’attuale prestabilito confezionato e regalatomi,

con la sola clausola di sentirmelo ogni giorno addosso.

se faccio così. il futuro deriva dal nuovo passato e genera qualcosa di accettabile.

[questo varrà solo per la coscienza esterna, oggettivamente per il mio esistere permarrà lo stesso sentimento]

 

(E il ricordo è il colore che avverti con le orecchie stesse, se ti metti ad ascoltare la musica del tuo sotto-mondo e spesso, quando guardi il mondo fuori, è solo un uomo che corre per abbracciare un amante, che credeva perso.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: