a piedi nudi

ottobre 10, 2008

A piedi nudi su un mondo che fa perdere ogni aderenza alla realtà, non è vita non è morte, è tutto insieme è un fu che non passa che non abbassa lo sguardo ma danneggia i sensi, è un’attesa snervante.

E’ sera sui miei giorni, sulle calde ombre, abbarbicate sui muri della casa, ipnotizzano.Il naso premuto sul vetro ad osservare il mondo fuori con le pulsioni del cuore agitato ,ed è una strana pena sentirlo tante forte in questo silenzio. Il muschio pestato odora d’incenso. E così ti vedo, nelle lunghe notti inesplose, nei piccoli giorni che trascorrono senza te. e la mia mente può attraversare qualsiasi spiaggia, ma ogni dannata mattina mi svegli tu e ogni dannata sera mi addormento cercandoti nel letto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: