imperfezioni.

luglio 7, 2008

quel sentirsi straniera in ogni terra

hai presente?

lo dicono, lo dicono, lo disse mamma dal cortile.

che il peccato era meno tetro se avvitato all’abat-jour

e ci si sentiva meno in colpa se vi era la fuga dopo aver morso.

Mia luna- una luna piena di talento nel petto

mi hai confidato che

la terra spigola i dispiaceri ma non li dimentica

i pensieri spariscono nelle carte del cielo di luglio

e guidano un mezzo spirito da poeta.

Ora ho capito gli addomi vuoti dalle parole…

lo scandalo di un urlo nel cortile ha la stessa velocità di editing di un dolore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: